Ignazio Piussi

Ignazio Piussi con Daniele e Maurizio

Ignazio Piussi nacque il 22 aprile 1935 a Pezzeit (in Val Raccolana, Friulli), l’ultimo di 10 fratelli. Suo bisnonno Giuseppe Piussi, conosciuto come Pucich, è stata la prima guida alpina della Val Raccolana. Anche suo nonno Ignazio fu guida alpina e Ignazio è stato lontano parente di Osvaldo Pesamosca che accompagnò Kugy in numerose prime esplorative nelle Alpi Giulie.

1952 prima esperienze alpinistiche con i fratelli Arnaldo e Berto  Perissutti e Lorenzo Bulfon.
1954 prima salita della Parete Nord del Piccolo Mangart di Coritenza
1955 prima ripetizione della via Lacedelli a Cima Scotoni
1956 prima attraversata invernale della catena del Mangart con Lorenzo Bulfon, Arnaldo Perisutti e Bruno Giacomuzzi
1956 prima salita della Parete Nord (Pilastro Ovest) del Monte Veunza con A.Perisutti.
1958 la sua prima ascensione solitaria, Spigolo Deye-Peters alla Torre della Madre dei Camosci.
1959 prima salita della Parete Sud della Torre Trieste con Giorgio Radaelli.
1961 prima salita del Pilastro Centrale di Freney.
1962 prima salita del Pilastro Nord del Piccolo Mangart di Coritenza con Sergio Bellini e U.Perisutti.
1963 prima salita invernale della Solleder-Lettembauer alla Civetta con Sergio Radaelli e Tony Hiebeler
1965 prima salita alla Punta Tissi con Roberto Sorgato e Pierre Mazeaud
1967 prima salita della Cresta Cima su Alto in Civetta con Alziro Molin, Aldo Anghileri ed Ernesto Panzeri
1968 spedizione Antartica organizzata dal CAI e dal CNR. In 21 giorni sono state scalate 8 cime vergini. E’ stata la prima spedizione esplorativa italiana nell’Antartide.
1975 spedizione italiana alla Parete Sud del Lhotse guidata da Riccardo Cassin